Diagnosi precoce del Tumore Prostatico

1. ESAME TRIMPROB

Si tratta di un sistema elettromagnetico per la diagnosi del tumore prostatico, assolutamente non invasivo perché eseguito dall’esterno. Una novità tutta italiana messa a punto dalla Galileo Avionica nel 2005. Il TRIMprob, rapido, economico e di semplice utilizzo, consente di esaminare in pochi minuti i diversi distretti del corpo umano tra cui la prostata attraverso l’emissione di un segnale elettromagnetico che si sintonizza su frequenze caratteristiche della struttura in esame.

Per quanto concerne il tumore prostatico l’esame ha un elevato potere predittivo negativo e ci aiuta ad escludere la possibile presenza del tumore in varie situazioni con valori di PSA di difficile interpretazione e prima di decidere l’esecuzione di una biopsia.

2. RISONANZA MAGNETICA (RM) PROSTATA MULTIPARAMETRICA

Rappresenta l’ultima novità in tema di diagnosi precoce del tumore prostatico. Consiste in uno studio approfondito della ghiandola prostatica che si attua previa somministrazione endovenosa di mezzo di contrasto e consente uno studio sia morfologico che funzionale della ghiandola. Richiede apparecchiature di risonanza magnetica di ultima generazione (3 Tesla o 1.5 Tesla) ed adeguata esperienza da parte dell’operatore. La sua attendibilità raggiunge percentuali dell’85-90%.

I commenti sono chiusi.